Bando di formazione continua

FINALITA’ DELL’AVVISO

Il presente Avviso è finalizzato a promuovere e migliorare la formazione continua dei lavoratori e degli imprenditori, sviluppando la competitività d’impresa, il riallineamento delle competenze, delle conoscenze e la valorizzazione del capitale umano, in considerazione delle profonde trasformazioni in atto nei modelli organizzativi e di business, anche con riferimento alla formazione femminile quale utile strumento per attuare i principi di pari opportunità e di Responsabilità Sociale d’Impresa.

 

CHI PUO' PARTECIPARE:

Sono destinatari degli interventi di cui al presente Avviso lavoratrici e lavoratori operanti presso unità produttive localizzate nel territorio della regione Lombardia, rientranti nelle seguenti categorie contrattuali:

  • con contratto di lavoro di diritto privato a tempo indeterminato o a tempo determinato (in entrambi i casi sia a tempo pieno, sia a tempo parziale)
  • con contratto di lavoro intermittente (ai sensi del D.Lgs. 81/2015)
  • con contratto di apprendistato (ai sensi del D.Lgs. 81/2015) per la formazione addizionale a quella prevista dalla normativa di riferimento e riportata dal Piano Formativo Individuale
  • soci-lavoratori di cooperative (sia che partecipino o non partecipino agli utili)

Sono, altresì, destinatari degli interventi di cui al presente Avviso, uomini e donne:

  • titolari e soci di imprese, di qualsiasi dimensione, iscritte alla Camera di Commercio di competenza, aventi sede operativa in Lombardia
  • collaboratori o coadiuvanti dell’imprenditore che prestano in modo continuativo la propria attività di lavoro nell'impresa (coniuge, parenti entro il terzo grado, affini entro il secondo), nel solo caso di impresa familiare di cui all’art. 230-bis del Codice Civile
  • coadiuvanti delle imprese commerciali e soci lavoratori di imprese, compresi gli artigiani
  • liberi professionisti, che esercitano l’attività sia in forma autonoma che in forma associata

 

CARATTERISTICHE DELL'AGEVOLAZIONE:

Il presente Avviso promuove e finanzia:

  • Progetti aziendali, elaborati sulla base delle esigenze formative di una singola impresa ed ai quali parteciperà esclusivamente il personale della medesima impresa,;
  • Progetti interaziendali, elaborati sulla base delle omogenee esigenze formative di almeno 3 imprese, a cui parteciperà esclusivamente il personale delle medesime imprese;
  • Progetti strategici Regionali, elaborati sulla base delle esigenze formative di una singola impresa o aggregazioni di imprese, che rientrano in una delle seguenti tipologie:
    • Imprese che hanno sottoscritto gli Accordi per la competitività, di cui alla DGR 1956 del 13 giugno 2014.
    • Imprese che aderiscono a uno dei Fondi Paritetici Interprofessionali che hanno sottoscritto l’Accordo Quadro regionale, di cui alla DGR 5670 del 11 ottobre 2016. I progetti formativi dovranno dare evidenza dell’implementazione di nuove conoscenze e competenze rispetto all’ULTIMO progetto, già approvato e finanziato, a partire dal 30 giugno 2015, dal Fondo Paritetico a cui sono iscritte. Nel caso di progetto interaziendale è possibile la partecipazione di aziende non aderenti al fondo per una quota non superiore al 25%.
    • Imprese inserite nei progetti di formazione continua previsti in attuazione della strategia nazionale Aree interne in Lombardia per le Aree Interne “Valchiavenna” e “Alta Valtellina”, di cui alle DGR 5229/2016, 5445/2016, 5933/2016 e 5995/2016, fermo restando le prescrizioni di cui ai DDUO 3284/2016 e 3817/2016.

 

COME PARTECIPARE:

Il progetto può essere presentato da uno dei seguenti soggetti, di seguito denominato “soggetto attuatore”:

  • soggetti che erogano attività di formazione iscritti alle sezioni A o B dell’Albo regionale degli operatori accreditati, con numero definitivo di iscrizione alla data di apertura della finestra di candidatura;
  • università lombarde e loro consorzi;

Ogni progetto, indipendentemente dalla tipologia (aziendale, interaziendale, strategico), potrà avere un valore massimo di quota pubblica di € 200.000,00.

I progetti interaziendali devono obbligatoriamente coinvolgere almeno 3 aziende e non potranno prevedere un finanziamento pubblico inferiore a € 25.000,00.

Ogni Soggetto Attuatore potrà presentare più progetti aziendali e interaziendali nelle relative finestre di candidatura (come definite nel punto 9 dell'Avviso) per un importo totale di finanziamento pubblico complessivamente non superiore a € 200.000,00.

Per il Soggetto Attuatore che presenta anche sulla linea di finanziamento progetti “Strategici regionali”, l’importo totale di finanziamento pubblico complessivo può aumentare fino a € 400.000,00.

In caso di ammissibilità del progetto, il soggetto attuatore sottoscriverà, al momento dell’avvio del progetto, l’Atto di adesione - allegato 6, in quanto “beneficiario” del finanziamento.

Per l’erogazione delle attività formative, incluse prestazioni di profilo altamente specialistico, nonché per la gestione e rendicontazione del progetto, non è possibile ricorrere allo strumento della delega. Pertanto per l’acquisizione di professionalità specialistiche non possedute al proprio interno, il soggetto attuatore deve affidarsi esclusivamente alla collaborazione di persone fisiche, pena l'inammissibilità della spesa relativa alle attività formative erogate.

Per ogni percorso formativo è obbligatorio che l’operatore incarichi, pena il non riconoscimento dello stesso ai fini della liquidazione del finanziamento, un proprio tutor che affianchi il firmatario del progetto, per garantire un costante monitoraggio dello svolgimento e della correttezza delle attività formative. Il tutor dovrà garantire la propria presenza in aula, firmando contestualmente il registro didattico, all’avvio in un momento intermedio ed alla conclusione di ogni azione formativa.

 

APERTURA E CHIUSURA DELLA FINESTRA DI CANDIDATURA

L'ammissibilità al finanziamento dei progetti segue una procedura valutativa.

I progetti valutati ammissibili a finanziamento, ma posizionati in graduatoria successivamente all’esaurimento delle risorse messe a bando, saranno eventualmente finanziati in ordine di graduatoria nel caso si rendessero disponibili ulteriori risorse.

 

Linea di finanziamento: Progetti interaziendali
Apertura finestra di candidatura: 8 maggio – ore 9
Chiusura finestra di candidatura: 10 maggio - ore 17

 

Linea di finanziamento: Progetti strategici regionali
Apertura finestra di candidatura: 11 maggio - ore 9    
Chiusura finestra di candidatura: 30 giugno - ore 17

 

Linea di finanziamento: Progetti aziendali      
Apertura finestra di candidatura: 15 maggio – ore 9
Chiusura finestra di candidatura: 17 maggio - ore 17

 

Linea di finanziamento: Progetti strategici regionali
Apertura finestra di candidatura: 1 settembre – ore 9
Chiusura finestra di candidatura: 30 settembre – ore 17

PER LA MODULISTICA: Consultare il sito della DG Formazione e Lavoro della Regione Lombardia

PER INFORMAZIONI ED EVENTUALE SUPPORTO ALLA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI, CONTATTARE:
Servimpresa - Azienda Speciale della CCIAA di Cremona
P.zza Stradivari, 5 - 26100 Cremona
Tel. 0372 490228 - Fax 0372 490322
E-mail: servimpresa@cr.camcom.it